Kali vs Kali.

Sono sempre stata curiosa nel cogliere i piccoli segni nella mia vita e di botto , mi è capitato di rappresentare nello stesso mese Due forme diverse della Dea Kali, dopo aver organizzzato la mostra con Ilaria.

Una divinità molto particolare è venuta a bussare alla mia porta per ben due volte, come ingnorarne la simbologia?
Inviata sulla Terra per sgominare un gruppo di demoni, iniziò ad uccidere anche gli esseri umani. Per fermarla, Śiva si distese fra i cadaveri; quando la dea si accorse che stava per calpestare il proprio marito, interruppe la sua furia. Kali era il terzo elemento della triade indù, insieme a Brahma il creatore e Vishnu il preservatore. Per completare il sistema mancava un distruttore, caratteristica che è considerata praticamente la funzione di kali. Secondo gli insegnamenti dell’induismo, la morte non implica il passaggio alla non esistenza, ma semplicemente una trasformazione e un passaggio a una nuova forma di vita. Pertanto ciò che viene distrutto fa sì che gli esseri attraversino nuove fasi di esistenza: il distruttore è colui che crea nuovamente, ruolo che gli valse il nome di regina della Morte.

Nonostante sia grossolanamente identificata come simbolo di oscurità e violenza, si tratta di una deità benefica e terrifica al tempo stesso, dotata di numerosi attributi dal profondo significato simbolico:

  • la carnagione scura rimanda alla dissoluzione di ogni individualità;
  • la nudità della dea rappresenta la caduta di ogni illusione;
  • il laccio con cui prende le teste per mozzarle rappresenta la caducità di tutto ciò che esiste;
  • le quattro braccia reggono strumenti di distruzione e purificazione.

Avrebbe potuto arrivare una qualsiasi altra Dea da tatuare o anche nessuna, un suggerimento che porta dalla distruzione alla creazione e alla purificazione di ciò che nelle nostre vite ha un peso decisamente imgombrante. Non so dire quali delle due sia piu bella, so solo che una mi riporta alla pace e una alla guerra, un dualismo inscindibile, dove la guerra porta alla liberazione del se.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...